La casa italiana di Facebook come una latteria milanese.

La nuova casa italiana di Facebook è un open space, situata proprio a Milano, in Piazza Missori, nel centro storico della città, ed è stata progettata in stile Menlo Park, California, sede del social network creato da Mark Zuckerberg, ma allo stesso tempo con ambienti ricchi di puro stile italiano. Un progetto architettonico ispirato alle vecchie latterie milanesi, decorato con opere d’arte firmate da writer e visual artist.  Firmato dall’architetto Cristiana Cutrona dello studio “RE|Value”, l’ufficio — dove andranno a lavorare 15 dipendenti della costola italiana che si occupano principalmente di marketing e commerciale — ha all’interno decorazioni degli artisti NeverCrew, Roberta Maddalena e Paolo Cecconi. “L’idea era quella di ispirarsi alle latterie milanesi — ha spiegato l’architetto Cutrona — , autentici luoghi di incontro e socializzazione che ricordano molto le nostre bacheche di Facebook. Insieme a questo, abbiamo cercato di ispirarci anche alla Settimana del Mobile, uno degli eventi più vitali ed energici a Milano, nel tentativo di trasmettere la stessa vivacità”. L’inaugurazione dei nuovi uffici è una dimostrazione tangibile e chiara del sempre più rilevante ruolo di Facebook nel nostro Paese e dell’importanza dell’Italia come mercato strategico di riferimento per Facebook“È il segnale dell’evoluzione che stiamo sostenendo come Facebook e la volontà di continuare a crescere — ha spiegato Luca Colombo, Country Manager di Facebook Italia — dal 2009 ad oggi abbiamo visto trasformarsi le abitudini degli italiani verso uno stile di vita sempre più connesso e condiviso e abbiamo investito risorse per migliorare la piattaforma verso un’esperienza social senza limiti di contenuti, tempo e spazio. Ecco tutte le immagini della sede milanese.

Questo slideshow richiede JavaScript.

Un ambiente apparentemente non ancora completo, in stile industriale ma che in realtà è stato progettato con grande considerazione dei dettagli e con elementi riciclati e riciclabili per sottolineare l’attenzione all’innovazione e all’ambiente. Spazi ampi e colorati che stimolano la creatività e incarnano il continuo cambiamento di Facebook, l’evoluzione del social network più quotato degli ultimi anni. Il“look and feel” con cui viene progettata ogni sede include i famosi slogan su poster, muri e lavagne e la libertà di personalizzazione per valorizzare al meglio la cultura locale e rendere riconoscibile lo spazio come ufficio di Milano (leggi qui tutti i numeri di Facebook).

L’italianità si riflette nella selezione dei materiali, degli arredi e di alcuni pezzi unici che valorizzano l’artigianalità del design Made In Italy.  Le sedute di Moroso, la lampada Toio di Castiglioni di Flos, gli accessori di AGAPE nei bagni e le lampade in cucina PETLAMP, modello lanciato in Italia da Rossana Orlandi, sono alcuni degli arredi Made In Italy che, insieme agli arredi realizzati su misura da artigiani italiani quali i falegnami della BARTH è di Bressanone, i consulenti di BRE e di Biobyte per l’illuminotecnica, rappresentano bene l’eccellenza e ricchezza italiana.

La progettazione della nuova sede di Milano è stata curata dallo Studio RE|value di Cristiana Cutrona in collaborazione con gli ingegneri di BRE, di Voltaire per la parte illuminotecnica e di Biobyte per la consulenza acustica. I lavori sono stati coordinati dal General Contractor, Il Prisma, e le opere artistiche sono state create dagli artisti italiani Nevercrew – Pablo Togni e Christian Rebecchi – Paolo Ceccon e Roberta Maddalena, che hanno aderito ad Artist in Residence, il programma con cui Facebook promuove la creatività di giovani talenti emergenti in tutte le sedi del mondo.

(Fonte: www.leonardo.it)